Nella sezione manoscritti della Biblioteca Comunale Manfrediana attualmente si contano oltre 520 manoscritti antichi inventariati, di cui solo 409 sono descritti, mentre un ulteriore centinaio di unità attende ancora la prima inventariazione. I primi manoscritti risalgono alla metà circa del sec. XV, i più recenti alla metà circa del sec. XX.
Nel corso del tempo in Biblioteca è prevalsa l'usanza di non conservare i singoli pezzi nei rispettivi fondi di provenienza, ma di accorparli in una unica raccolta.
I formati dei vari documenti sono molto diversi tra loro.
Vennero pubblicati vari inventari, a partire dal 1896 da Guido Camozzi per giungere all'inventario del 1918 che elenca 329 manoscritti con prefazione del direttore Beltrani e le schede redatte da Sante Fiorentini.
L'acquisizione di nuovi manoscritti rese necessaria negli anni sessanta la redazione di un supplemento all'inventario dove vennero elencati ulteriori 79 manoscritti.
I manoscritti 410-529 non dispongono di alcuna descrizione.



elenco dei manoscritti digitalizzati disponibili alla visualizzazione:

 ms 7 Feliciano
Sylloge inscriptionum latinarum veterum (riconosciuto da Augusto Campana come in parte autografo di Felice Feliciano Veronese).


 mss 24 Zuccoli 
I   "Memorie della città di Faenza dall'origine sino al 1608 lasciate dal Zuccoli, cittadino faentino"
II  "Croniche di Faenza del sign. Gregorio Zuccoli"
III "Cronica particolare della città di Faenza cominciando dal DCC in circa fino al 1236"


 ms 45
"Delle cose di Faventia dall'anno 1310 all'anno 1478", [attribuita erroneamente ad Antonio Ubertelli].

 mss 48 Borsieri
Annali della città di Faenza tratti per lo più da croniche contemporanee; raccolta fatta da Borsieri G. B. nel 1767, tutte memorie inedite


 ms 60 Querzola
Cronaca del convento de' Servi di Faenza cominciata l'anno 1728 dal p. Angelo Filippo Querzola da Bologna, provinciale, (è continuata poscia da altri), 1318-1796.


  ms 99
Registro di lettere di Galeotto Manfredi dal 25 novembre 1477 al 21 gennaio 1483


 mss 105 Righi
autore; Bartolomeo Righi

I Annali della città di Faenza, Origini - 1839.
II Righi
A - Alberi genealogici delle più antiche famiglie di Faenza, Volgarmente detto il libro d'oro.
B - Supplemento al libro d'oro.
NN - Documenti e illustrazioni intorno ai PP. Camaldolesi, comune di Faenza e di Ravenna, per diversi affari.


  Statuti della città di Faenza del 1410
Statuti della città di Faenza del 1410 e confermati da Gian Galeazzo Manfredi il 31 dicembre del 1413.


Manoscritti musicali:

  ms. 117 Bonadies
manoscritto musicale di particolare interesse a livello mondiale e noto come Codex Faenza.



JSN Dome template designed by JoomlaShine.com