La Grande Guerra a Faenza
raccontata attraverso i manifesti pubblici dell’epoca

...correva l’anno 1915

La mostra espone, in una insolita collocazione all’aperto, una selezione di manifesti d’epoca dell’anno 1915 conservati nell’Archivio Storico Comunale e con la loro affissione sui muri del centro cittadino si ripropone, oggi come allora, di far percepire in forma diretta e immediata ai faentini di oggi le emozioni, le ansie e le preoccupazioni trasmesse ai concittadini di un secolo fa da quei comunicati di guerra, pubblicati in una escalation sempre più drammatica. Dagli inviti patriottici alla mobilitazione generale, dalle disposizioni delle autorità militari all’arruolamento, dalla regolamentazione della vita cittadina agli inviti alla solidarietà, fino alle più meste direttive per la gestione delle informazioni alle famiglie, dei feriti e delle pensioni di guerra, la lettura di questi manifesti evidenzia il rapporto fra la città di Faenza e gli eventi bellici e restituisce nettamente ai faentini del XXI secolo il coinvolgimento della popolazione in un conflitto sempre meno distante, che ben presto dissipò ogni ingenuo entusiasmo e mostrò il volto di una sciagura che mai l’umanità aveva vissuto in precedenza.
Il territorio faentino, al pari di quello della Provincia di Ravenna, fin dai primi giorni fu dichiarato zona di guerra e svolse un importante ruolo logistico e di ricovero di feriti, profughi e prigionieri. Anche se il computo esatto presenta diverse incongruenze, il numero dei faentini deceduti si attesta a circa 670 di caduti in guerra, compresi i dispersi e morti per malattia.
La mostra è concepita secondo una struttura modulare, che scandirà i quattro anni del cammino rievocativo 2015-2018 proponendo poi in successione i manifesti relativi agli anni 1916, 1917 e 1918.
L’inziativa è organizzata congiuntamente dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Faenza e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Archivio di Stato di Ravenna - Sezione di Faenza, presso il quale è depositato l’Archivio Storico Comunale e nasce grazie ad accordi di collaborazione aventi tra l’altro l’obiettivo di fare conoscere alla cittadinanza l’immenso patrimonio documentario conservato presso questo autentico luogo della memoria cittadina.







  1-Appello ai faentini per la concordia. Il Sindaco Enrico Camangi, 17 maggio 1915

  2-Manifesto di chiamata alle armi. Il Comandante di distretto, 22 maggio 1915

  3-Avviso apertura ufficio di Leva. Il Sindaco Enrico Camangi, 23 maggio 1915

  4-Norme per prevenire eventuali pericoli di guerra. Il Sindaco Enrico Camangi, 25 maggio 1915


  5-Appello degli studenti delle scuole secondarie di Faenza. 27 maggio 1915

  6-Conferimento alle autorità Militari dei poteri civili, 27 maggio 1915

  7-Soccorso alle famiglie dei Combattenti. Comitato di preparazione civile, 29 maggio 1915

  8-Indirizzi sulle corrispondenze postali. Ministero delle Poste, 1 giugno 1915

  9-Manifesto commemorazione Statuto Albertino. Il Sindaco Enrico Camangi, 5 giugno 1915

  10-Prestito nazionale a pubblica sottoscrizione per le spese di guerra, 17 giugno 1915

  11-Avviso incursioni di aereonavi. Il Sindaco Enrico Camangi, 20 giugno 1915

  12-Comunicazione Ufficio Informazioni del Ministero della Guerra. Il Sindaco Enrico Camangi, 30 giugno 1915

  13-Comunicazione Ministero della Guerra sugli oggetti di vestiario dei militari. Il Sindaco Enrico Camangi, 30 giugno 1915


  14-Avviso sull'accesso a Faenza nei giorni di mercato. Il Sindaco Enrico Camangi, 1 luglio 1915

  15-Comunicato sulle pensioni ai militari. Ministero dell'Interno, 14 luglio 1915

  16-Comunicato di servizio di mobilitazione industriale della mano d'opera, 14 luglio 1915

  17-Pubblica vendita di frutta. Il Sindaco Enrico Camangi, 7 agosto 1915

  18-Incetta dei bovini pel servizio del R. Esercito. Il Sindaco Enrico Camangi, 18 agosto 1915

  19-Celebrazioni del XX settembre. Il Sindaco Enrico Camangi, 20 settembre 1915

  20-Comunicazioni ai falegnami ed ebanisti. Il Segretario Capo del Comune di Faenza, 6 ottobre 1915

  21-Ufficio per notizie delle famiglie dei militari, 27 ottobre 1915

  22-Sottoscrizione per l'offerta al Comune del grano occorrente ai bisogni della popolazione. Il Sindaco del Comune di Faenza, 28 ottobre 1915

  23-Invito a mantenere la produzione del latte. Il Sindaco Enrico Camangi, 2 dicembre 1915

 
24-Per il dono di Natale ai soldati feriti. Comitato per la preparazione civile, 16 dicembre 1915

 

Enti organizzatori: Biblioteca Comunale Manfrediana - Settore Cultura ed Istruzione - Comune di Faenza
Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo
Archivio di Stato di Ravenna, Sezione di Faenza
"La Grande Guerra a Faenza": mostra realizzata con il contributo della Struttura di missione per gli Anniversari di interesse nazionale della Presidenza del Consiglio 

                                                                                        

 

 

 

JSN Dome template designed by JoomlaShine.com